1 di 3

UNAS, opportunità per il settore in collaborazione con ICE.

Si svolgeranno a Milano, il 10 Febbraio 2017, incontri B2B dedicati alle aziende del Frozen.
 
UNAS, riconosciuta come l'associazione maggiormente rappresentativa, a livello nazionale, del settore Surgelati, sta organizzando in collaborazione con ICE una sessione di incontri B2B con particolare focus al settore dei surgelati.
I mercati che verranno conivolti sono stati accuratamente selezionati sulla base di indicazioni delle aziende e valutazioni approfondite da parte degli uffici locali di ICE. Saranno coinvolti i mercati di Nord Europa, America e Asia.

L’attività si terrà a Milano il giorno 10 febbraio 2017.
Gli incontri saranno organizzati attraverso un matching molto mirato e avranno la durata di 30-40 minuti ciascuno.
Durante la giornata sarà inoltre previsto un momento conviviale: un buffet lunch dove sarà possibile interfacciarsi con tutti i presenti in via più informale, per poi tornare all’operatività degli incontri diretti.

Questa attività, realizzata nell'ambito delle attività che UNAS organizza per le aziende associate, mira ad essere un momento importante di riconoscimento delle forti potenzialità del settore.

Il Presidente UNAS, Renato Bonaglia, esprimendo la propria soddisfazione, dichiara “Questa ottima attività, che da 21 anni portiamo avanti con UnionAlimentari, sta ricevendo nuovi positivi stimoli. In particolare, ringrazio del riconoscimento di rappresentatività che l’ICE sta confermando nei confronti di UNAS e dell’attenzione ad un comparto come quello del surgelato che ha notevoli potenzialità di crescita nella quota di export, ma è necessario trovare i giusti interlocutori ed attraverso questa iniziativa sono certo che avremo positivi sviluppi per il settore del Surgelato”.

“ICE-Agenzia ha il piacere di continuare la sua collaborazione con UnionAlimentari, dopo il successo della precedente edizione, per promuovere attraverso questa nuova iniziativa nei mercati del Nord Europa le aziende del settore dei surgelati associate al gruppo UNAS - ha dichiarato  Ines Aronadio, dirigente dell’Ufficio Agroalimentare e Vini di ICE, Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane -. Il consumo pro capite di prodotti surgelati in Europa – prosegue Aronadio - è nettamente più alto che in Italia, una media di 23 kg contro i quasi 14 kg nazionali, è quindi ben evidente come le potenzialità di crescita siano piuttosto elevate specie in quei paesi europei le cui punte di consumo pro capite superano i 45 kg.”
 
 
Accedi/Login
Newsletter
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Navigando in questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies con queste modalità.