3 di 15

ANCORA MARGINI DI MIGLIORAMENTO PER I PRODOTTI VEGETALI SURGELATI

UNO STUDIO TEDESCO RIVELA LE TENDENZE DEL MERCATO DEI SURGELATI PLANT-BASED
 
La tendenza verso un'alimentazione consapevole e sempre più a base vegetale è in costante crescita: secondo l’Istituto tedesco dei surgelati (Deutsches Tiefkühlinstitut, dti) circa il 55% dei tedeschi si è definito “flexitarian”, ovvero caratterizzato da un regime alimentare flessibile che predilige i prodotti plant-based senza eliminare del tutto il consumo di carne; inoltre, nel 2021, il 12% seguiva una dieta completamente vegana oppure vegetariana. Nel complesso, il mercato delle alternative vegane e vegetariane in Germania è cresciuto da 272,80 a 374,90 milioni di euro, con un trend di +37%.

In uno studio online con più di 50.000 partecipanti, l’istituto tedesco dti con la holding GLOBUS ha intervistato i clienti circa l’acquisto di prodotti surgelati vegani e vegetariani. Grazie agli esperti dei principali marchi di telecomunicazioni, nonché a GLOBUS e REWE, dalla citata indagine si conferma l’elevato numero di acquirenti di prodotti surgelati, acquistati dall’83% dei consumatori; invece, i sostituti della carne vengono acquistati con quote inferiori pari al 25%. La percentuale dei clienti che si alimentano esclusivamente di alimenti vegani o vegetariani rimane ancora piuttosto bassa. Il 97% del totale si è definito essere flexitarian; il 22% dei clienti che comprano alimenti vegetariani e vegani, li acquistano nel reparto surgelati e un 42% dichiara di poterlo fare in un prossimo futuro, facendo aprire un alto potenziale di acquisto per questo settore.

Nel reparto surgelati, vi è talvolta, da parte dei consumatori, una mancanza di orientamento, poiché la categoria dei surgelati di origine vegetale rispetto al settore del fresco è ancora piuttosto recente, ma i vantaggi di alternative a base vegetale sono evidenti: freschezza, porzionabilità, una più lunga shelf-life e assenza di conservanti. Tali alimenti sono acquistati da tutte le età: gli utilizzatori che ne fanno maggiormente uso sono quelli che vanno dai 25 ai 45 anni. Nei reparti surgelati, non è ancora del tutto chiaro dove e come l’offerta vegana e vegetariana possa essere posizionata in modo ottimale e quali prodotti debbano essere compresi.
FONTE: FROZEN FOOD EUROPE
 
 
Accedi/Login
Newsletter
Questo sito utilizza cookies, anche di terze parti. Navigando in questo sito, l'utente accetta l'utilizzo dei cookies con queste modalità.